Entrare in Croce Rossa

Arte, Cultura, Attualità, Lavoro, Salute e Benessere e Relazioni interpersonali.
Rispondi
Avatar utente
Stefano
Utente storico
Utente storico
Messaggi: 151
Iscritto il: 19/07/2003, 21:00
Località: Lampedusa

Entrare in Croce Rossa

Messaggio da Stefano »

Ciao! Vorrei entrare a far parte di Croce Rossa italiana come Volontario. Sapete come si procede? Devo andare in una delle loro filiali nel territorio? Una volta fatta richiesta quali sono gli step successivi?
grazie a chi mi aiuterà
Avatar utente
milano
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 5
Iscritto il: 14/03/2009, 17:41

Re: Entrare in Croce Rossa

Messaggio da milano »

Stefano ha scritto: 03/10/2020, 17:46 Ciao! Vorrei entrare a far parte di Croce Rossa italiana come Volontario. Sapete come si procede? Devo andare in una delle loro filiali nel territorio? Una volta fatta richiesta quali sono gli step successivi?
grazie a chi mi aiuterà
l'ha fatto insieme ad una mia amica un anno fa! devi iscriverti su Gaia https://gaia.cri.it/ e poi quando ci saranno corsi vicino casa tua ti avvisano con una email!
poi quando ci sarà un corso per entrare come volontario ti iscrivi, partecipi per circa 13 giorni (di solito è due volte alla settimana) dove ti raccontano la storia della CRI e le manovre di primo soccorso, fai un esame e se lo superi diventi Volontario Croce Rossa!
I corsi sono composti da massimo 60 persone. Alcuni comitati ti chiedono un contributo spese di 20/30euro per partecipare a questo corso, altri non chiedono nulla. In ogni caso, quando superi l'esame, dovrai pagare 10 euro di quota soci annuale perchè i volontari sono anche soci cri.
Se hai altre domande chiedi pure :ciaoo:
Avatar utente
Stefano
Utente storico
Utente storico
Messaggi: 151
Iscritto il: 19/07/2003, 21:00
Località: Lampedusa

Re: Entrare in Croce Rossa

Messaggio da Stefano »

milano ha scritto: 06/10/2020, 9:24
Stefano ha scritto: 03/10/2020, 17:46 Ciao! Vorrei entrare a far parte di Croce Rossa italiana come Volontario. Sapete come si procede? Devo andare in una delle loro filiali nel territorio? Una volta fatta richiesta quali sono gli step successivi?
grazie a chi mi aiuterà
l'ha fatto insieme ad una mia amica un anno fa! devi iscriverti su Gaia https://gaia.cri.it/ e poi quando ci saranno corsi vicino casa tua ti avvisano con una email!
poi quando ci sarà un corso per entrare come volontario ti iscrivi, partecipi per circa 13 giorni (di solito è due volte alla settimana) dove ti raccontano la storia della CRI e le manovre di primo soccorso, fai un esame e se lo superi diventi Volontario Croce Rossa!
I corsi sono composti da massimo 60 persone. Alcuni comitati ti chiedono un contributo spese di 20/30euro per partecipare a questo corso, altri non chiedono nulla. In ogni caso, quando superi l'esame, dovrai pagare 10 euro di quota soci annuale perchè i volontari sono anche soci cri.
Se hai altre domande chiedi pure :ciaoo:
grazie milano :okay: sei stato chiarissimo. volevo anche chiederti una volta diventato volontario e hai pagato la quota di 10 euro come funziona? quando scegli dove lavorare? oltre alla ambulanza penso che ci siano altre opzioni vero? scusami per le 1000 domande :oops:
Avatar utente
milano
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 5
Iscritto il: 14/03/2009, 17:41

Re: Entrare in Croce Rossa

Messaggio da milano »

Stefano ha scritto: 07/10/2020, 11:15grazie milano :okay: sei stato chiarissimo. volevo anche chiederti una volta diventato volontario e hai pagato la quota di 10 euro come funziona? quando scegli dove lavorare? oltre alla ambulanza penso che ci siano altre opzioni vero? scusami per le 1000 domande :oops:
Essendo al livello "basso" come competenze, dovrai fare 30 ore di tirocinio dove conoscerai la realtà della sede CRI.
Dopo potrai, momentaneamente, fare centralino, unità di strada, raccolta viveri (es. nei centri commerciali), unità cinofila, protezione civile.

Poi appena lo organizzeranno, potrai fare il corso ambulanza se ti interessa. Con questo Covid sono un po' tutti rallentati/rimandati questi corsi.

Tieni conto, perchè lo ripetono sempre, è di fatto un lavoro e va preso come tale seppur senza essere pagato. Loro hanno contratti anche con l'ATS e devono garantire i servizi, esempio l'ambulanza col 118. Lo stesso vale per l'attività di strada perchè ci sono accordi coi Comuni.
Rispondi